Image Alt
Info

Press kit

Chiara Becchimanzi

Attrice, regista, autrice teatrale, stand up comédienne, progettista culturale, co-fondatrice della Compagnia Teatrale Valdrada. Scrive, dirige e interpreta, tra gli altri, il monologo comico “Principesse e Sfumature” (Eccellenza Creativa del Lazio 2018, Premio Comedy Roma Fringe 2016), “Epic Fail”, “Di Altri Demoni” e “Dionisiaca” (co-prodotti dalla Regione Lazio). Partecipa a programmi comici Rai (“Battute?”) e Comedy Central (“Stand Up Comedy”, “Comedians Solve World Problems”). Gira il mondo con la Compagnia Internazionale Ondadurto Teatro; è vicepresidente del Teatro del Lido di Ostia. Inventa storie da quando ricorda. Laureata in Scienze Umanistiche; diplomata all’Accademia Internazionale di Teatro di Roma; assolutamente precaria.

“A ciascuna il suo” è il suo primo romanzo. 

 

Parlaci del podcast.

Il podcast inizia con il racconto della gestazione del mio primo romanzo, “A ciascuna il suo”, un erotico-comico sugli eccitanti disastri della mia generazione – quella della precarietà affettiva. Nel podcast “costringo” una delle mie più care amiche e stimate colleghe, Giorgia Conteduca, a farmi da contraltare  – ed esprimersi  sui miei voli pindarici e sulle mie improbabili teorie. Le leggo alcuni brani; riflettiamo insieme sull’elaborazione di altri; ma, soprattutto, ci raccontiamo il sesso, il desiderio, i partner e la sensualità – senza peli sulla lingua, senza filtri, senza badare a “ciò che le signorine per bene dovrebbero dire” e senza rivolgerci direttamente al pubblico. Siamo a casa mia, e tutto assume i toni di una confidenza intima e sguaiata, espressa comodamente spaparanzate sul mio divano. Il tutto è, ovviamente, un pretesto: il romanzo già esiste, è edito da Aracne e si dipana in 440 pagine di liberazione sessuale, neofemminismo, tragicomiche epopee e innumerevoli sliding doors. Due donne conducono il gioco, così come nel podcast; e come nel podcast i fili tessuti vanno a comporre un arazzo complesso e stratificato, variopinto, sfacciato e delicato allo stesso tempo, attraverso il quale non facciamo altro che guardare dentro noi stesse: e se la ricerca della nostra metà fosse essa stessa la nostra meta? 

 

Perché e come hai iniziato il tuo podcast?

Cercavo, insieme al team di promozione del romanzo, uno strumento efficace, moderno e schietto, che potesse diffondere i contenuti e l’impianto di “A ciascuna il suo” senza “spoilerarne” le conclusioni, coniugando la mia attività di autrice con quella di attrice e di stand up comédienne. Il podcast è emerso su tutte le alternative come occasione unica, dalle ampie prospettive: può raggiungere chiunque, ed è per mia stessa esperienza un super compagno di viaggio – di qualsiasi viaggio! Ho contattato Giorgia, con la quale l’intesa performativa è a prova di bomba e l’abitudine alla confidenza intima quotidiana; abbiamo scelto insieme gli stralci del libro da leggere; ho steso i canovacci per le puntate…e da lì, siamo andate a ruota libera! Abbiamo registrato le prime 8 puntate in una sola settimana, tra fine novembre e inizio dicembre 2019. Ho avviato il podcast a metà dicembre…e adesso non vedo l’ora di registrare il resto, perché ci abbiamo preso gusto: credo proprio che comincerà a camminare sulle sue gambe, anche lontano dal romanzo!

 

Quindi c’è in cantiere la trasformazione del podcast in una sorta di “spin off”?

Esatto! L’intesa estrema tra me e Giorgia, insieme ai commenti e ai suggerimenti sexy degli ascoltatori e delle ascoltatrici, ci hanno aperto nuove vie, diverse dal libro, dai miei monologhi e dalle puntate già registrate. La salute sessuale è un argomento potenzialmente infinito, e l’immediatezza del medium podcast può raggiungere pubblici diversi dai lettori/dalle lettrici e dagli spettatori/dalle spettatrici, generare un’interazione più veloce e fruttuosa – vale la pena lanciarsi accogliere ogni nuovo impulso comunicativo, esplorandolo in tutte le sue derive, no? Senza contare che è veramente stuzzicante, divertente, e stimolante…e chi più ne ha più ne metta!

 

Cosa ti aspetti dal podcast dunque?

La condivisione del progetto, l’interesse sul romanzo, la partecipazione di tanti e tante! L’interazione con migliaia e migliaia di persone che hanno voglia di dire la loro sul sesso, e di goderselo…e magari, il sostegno per realizzare 1000 puntate! 

1942 Amsterdam Ave NY (212) 862-3680 chapterone@qodeinteractive.com
Free shipping
for orders over 50%